MECI 2018

Presentazione 35° Edizione

MECI ogni anno da più di un trentennio offre agli attori della filiera edilizia un’opportunità di confrontarsi su tematiche importanti e attuali, oltre a mettere a disposizione una piattaforma B2B utile alla creazione di reti di contatti e di sinergie importanti per lo sviluppo del settore.

Le possibilità di formazione professionale si concretizzano in workshop e seminari aperti a tutti ma orientati in particolare alle realtà operanti nel settore delle costruzioni.
La Mostra si sta aprendo decisamente al B2C, dedicando anche ai non professionisti uno spazio di proposte innovative incentrate sul concetto di Home a 360 gradi: dalla costruzione e ristrutturazione all’arredamento di interni, tutto ciò che ha a che fare con l’idea di casa trova il posto che le spetta nell’esposizione.
MECI resta un’opportunità importante per gli imprenditori del territorio per fare rete e rimettersi in gioco.
Partecipare a MECI consente di:
– esporre all’interno di una manifestazione specializzata, a costi contenuti;
– organizzare seminari e/o incontri tecnici
RIGENERAZIONE DEL TERRITORIO

“L’edilizia per lo sviluppo del territorio”

Nota è ormai l’importanza dell’area del lago di Como, della Brianza e della Valtellina, come territorio di grande valore naturalistico, culturale ma anche produttivo. In seguito ad attente analisi di mercato, si riscontra un vivo interesse per il tema dello sviluppo del territorio legato al turismo e agli investimenti in genere. Dalle aree dismesse al processo produttivo, un modo per riscoprire luoghi essenziali come modello di sviluppo e responsabilità sociale. I progetti devono essere supportati da criteri di sostenibilità economica e di riqualificazione urbana per produrre il “bello” come architettura industriale e civile.

Interventi di recupero sul tessuto urbano, come esempi di azione e investimento sul lago di Como. Verranno presentati progetti emblematici sul fronte del recupero edilizio, sia dal punto di vista tecnologico che in ambito architettonico, nel rispetto e valorizzazione degli scenari caratterizzanti le aree d’intervento; si vuole inoltre intraprendere un percorso interattivo e partecipato, coinvolgendo gli operatori di settore ma anche le amministrazioni comunali e la cittadinanza, nel prendere consapevolezza del proprio territorio, con le relative problematiche e potenzialità, al fine di costruire un programma concreto di sviluppo, su cui fondare le basi della nuova operatività del comparto edile.

CEMENTO 360°

Si è scelto di dedicare particolare attenzione alla sfera dei materiali, come Architettura della Materia, tematica ispiratrice di progettisti di rilievo in tutto il panorama mondiale. La tendenza è quella di offrire attraverso il materiale, una percezione del costruito esaltandone le peculiarità tecniche ed estetiche. In particolare il focus ricade sul CEMENTO, materia emblematica in ambito edile, ma non solo. Anche il design si accosta a nuove sperimentazioni utilizzando materiali legati alla sfera delle costruzioni per la realizzazione di complementi d’arredo, mobili e oggetti d’uso, estrapolando la materia dal suo contesto originario per darle una visibilità originale e unica nel suo genere.

L’idea è dunque quella di creare un’area tematica in cui dar spazio all’universo del CEMENTO, dal cantiere all’oggettistica, fino alle nuove tecnologie più spinte in ambito di innovazione, legata alla realtà del territorio fortemente caratterizzata dalla presenza del cementificio Holcim.

SALOTTO IMMOBILIARE

Nello scenario di un territorio ricco di punti d’interesse paesaggistico, storico-culturale e i servizi, si articola un complesso panorama urbanistico, testimonianza delle soglie storiche di sviluppo, nettamente contraddistinte in periodi di attività legate al settore primario, sviluppo produttivo dell’industria manifatturiera e ascesa del settore terziario. Innumerevoli sono i luoghi che hanno mutato la loro originaria connotazione, seguendo le nuove esigenze dei fruitori e generando numerose realtà di dismissione ed edificati da ridestinare. In questo quadro d’azione si colloca come fondamentale l’attività del mercato immobiliare, al quale ormai si richiede un’interazione continua con gli istituti di credito, i canali giuridici, ma soprattutto i tecnici progettisti e costruttori del comparto edile. Si propone dunque a MECI una piattaforma di confronto, finalizzata alla rigenerazione del territorio e al potenziamento del mercato immobiliare, sia per la compravendita che per la locazione anche di breve periodo.

FOCUS SICUREZZA

L’attenzione per la sicurezza è ormai imprescindibile da qualsiasi tipologia di attività professionale, in particolar modo se si tratta di cantieri edili. Si è scelto di dare spazio a incontri finalizzati alla gestione consapevole del cantiere, con la collaborazione del Politecnico di Milano, grazie all’utilizzo dell’innovativo sistema BIM – Building Information Modeling, sul quale si basa l’organizzazione delle opere, gli approvvigionamenti, ma anche l’operatività delle diverse figure che intervengono durante la costruzione. Inoltre verrà approfondita la realtà delle infrastrutture, sulle quali si basa l’attività produttiva di numerose aziende e la sicurezza nei luoghi di lavoro in materia di antincendio e antisismica, ma anche nella quotidiana gestione dell’abbigliamento tecnico e della realizzazione degli impianti.

Brochure MECI

Scarica la Brochure di presentazione della 35° edizione di MECI

Scarica Ora